Ricerche

 

LA LINGUA COME FATTORE DI INTEGRAZIONE POLITICA E SOCIALE (PRIN 2011)

Responsabile nazionale prof. P. Caretti

Responsabile unità locale Prof. T. Groppi

Ricerca conclusa nel 2016

 

 

TUTELA GIURIDICA DELLA BIODIVERSITÀ

realizzata nell’ambito della collaborazione con il Ministero dell’Ambiente,

responsabili T. Groppi e T.E. Frosini.

Ricerca conclusa nel 2011.

 

TOPOGRAPHICAL NAMES AND PROTECTION OF LINGUISTIC MINORITIES

Curata da V. Piergigli e G. de Vergottini.

Ricerca conclusa nel 2011.

 

TRANSIZIONI COSTITUZIONALI E TUTELA DEI DIRITTI FONDAMENTALI IN ASIA (PAR PROGETTI 2006)

Coordinata dal Prof. V. Piergigli.

Ricerca conclusa nel 2011.

 

USE OF FOREIGN PRECEDENTS BY CONSTITUTIONAL JUDGES

Coordinata dai Proff. T. Groppi e M.C. Ponthoreau, nell’ambito dell’Associazione internazionale di diritto costituzionale (IACL).

Conclusione: dicembre 2010.

 

SICUREZZA DELLO STATO ED EMERGENZA COSTITUZIONALE: IL TERRORISMO INTERNAZIONALE (PRIN 2008)

Coordinatore scientifico nazionale prof. Alessandro Torre

Responsabile scientifico della Unità locale prof. Roberto Borrello

partecipazione del prof. Mario Perini alla Unità locale.

 

LA TUTELA GIURIDICA DEL MAR MEDITERRANEO IN CHIAVE COMPARATA

La ricerca, avviata il 1° agosto 2007, è articolata in due filoni di approfondimento. Per quanto riguarda il primo filone di studi, è apparso di notevole interesse (ed originalità) analizzare le concrete modalità tecnico-giuridiche con cui gli ordinamenti europei e non europei che affacciano sul Mar Mediterraneo tutelano e valorizzano il Mare Nostrum. Sono quindi stati presi in considerazione sia la strumentazione giuridica introdotta dai singoli ordinamenti sia le Convenzioni internazionali incidenti sul Mar Mediterraneo (ed in particolare la Convenzione di Barcellona). Con riferimento al secondo filone, invece, l’analisi si è rivolta più specificatamente agli ordinamenti europei anche al fine di definire eventuali best practices nel settore delle aree protette, utili per fornire spunti di riflessione e suggerimenti normativi al contesto italiano.

 

LA TOPONOMASTICA IN ISTRIA, FIUME E DALMAZIA – PROGETTO PER UNO STUDIO DI TOPOGRAFIA STORICA, CARTOGRAFIA GEODETICA E GIURIDICO-COMPARATO IN COLLABORAZIONE CON L’ISTITUTO GEOGRAFICO MILITARE

Lo studio giuridico-comparato, curato dai professori G. de Vergottini e V. Piergigli, ha approfondito la disciplina giuridica delle denominazioni topografiche e del c.d. bilinguismo visivo in alcune delle più significative esperienze europee contemporanee a tutela delle rispettive comunità minoritarie e negli ordinamenti della Slovenia e della Croazia a garanzia della minoranza autoctona italiana. Senza trascurare i contributi di alcuni linguisti e glottologi, lo studio contiene altresì riferimenti ai principi affermati nella comunità internazionale.
Gruppo di ricerca: G. de Vergottini, V. Piergigli, A. Benazzo, C. Casonato, G. Cevolin, S. Constantin, D. Giaimo, P. Hilpold, B. Krivokapic, S. Mancini, C.A. Mastrelli, F. Palermo, G. Poggeschi, D. Rossi
Enti finanziatori: Ministero degli Esteri e Ministero per i Beni e le Attività culturali, ai sensi delle leggi n. 72/2001 e 193/2004.
I risultati dell’intera ricerca, comprensiva oltre che dello studio giuridico, della ricostruzione della cartografia storica e della cartografia geodetica dei territori dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, sono presentati a Roma, nonché a Verona, Trieste e Rovigno  nel corso della primavera 2010.

 

DEVOLUZIONE E MUTAMENTO COSTITUZIONALE NEL REGNO UNITO – UN’INDAGINE ITALIANA

Il progetto di ricerca si coordina dall’Italia con il programma principale di ricerca Devolution and Constitutional Change diretto dal prof. Charlie Jeffery (Università di Birmingham) attualmente in corso nell’intero Regno Unito sotto l’egida dell’Economic and Social Research Council .

Un gruppo di ricerca interuniversitario – coordinato dai proff. Tania Groppi (Università di Siena) e Alessandro Torre (Università di Bari) – è stato costituito con docenti e ricercatori provenienti da sei Università italiane (Bari, Siena, Trento, Bologna, Parma, Insubria-Como) e dall’Accademia Europea di Bolzano, e  principalmente basato su tre di esse (Bari, Siena, Trento).

Gruppo di ricerca: prof. Carlo Casonato (Università di Trento), prof. Marina Calamo Specchia (Università di Il progetto di ricerca si coordina dall’Italia con il programma principale di ricerca Devolution and Constitutional Change diretto dal prof. Charlie Jeffery (Università di Birmingham) attualmente in corso nell’intero Regno Unito sotto l’egida dell’Economic and Social Research Council .

 

DEMOCRAZIA E TERRORISMO: DIRITTI FONDAMENTALI E SICUREZZA DOPO L’11 SETTEMBRE

Coordinata dalla prof.Groppi.

Ricerca conclusa nel 2007.

 

DIRITTO EUROPEO E DIRITTO COSTITUZIONALE NAZIONALE: PRIMAUTÉ VS. CONTROLIMITI (PAR POGETTI 2005)

Coordinata dalla Prof.ssa Groppi.

Ricerca conclusa nel 2007.

 

COMPARAZIONE GIURIDICA E CIRCOLAZIONE DEL DIRITTO PUBBLICO STRANIERO TRA GIUDICI E LEGISLATORE(PRIN)

Coordinatore scientifico: Giuseppe de Vergottini;

Responsabile scientifico di Unità: Tania Groppi

 

ACCESSO ALLA GIUSTIZIA DA PARTE DEGLI INDIVIDUI (PRIN)

Coordinata dal Prof. Francesco Francioni, con una ricerca dal titolo “Accesso alla giustizia per ricorsi ambientali” (Prof. Montini).

 

IL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI (PAR PROGETTI 2004)

Coordinata dalla Prof.ssa Elena Bindi.

 

UNIONE EUROPEA-RECEPIMENTO LEGGE 11/2005 PER LE REGIONI EGLI ENTI LOCALI (SEZIONE DI DIRITTO COMPARATO) (FORMEZ)

Coordinata dalla Prof.ssa Groppi.

Ricerca conclusa nel dicembre 2006.

 

L’ORDINAMENTO DI COMUNI, PROVINCE E CITTÀ METROPOLITANE TRA FONTI STATALI, REGIONALI E LOCALI (PRIN-COFIN 2005)

Coordinata dalla Prof.ssa Valeria Piergigli.

Ricerca conclusa nel 2007.

 

SERVIZI PUBBLICI LOCALI E CONCORRENZA (PAR PROGETTI 2005)

Coordinata dal Prof. Andrea Pisaneschi.

Ricerca conclusa nel 2007.

 

CORTI COSTITUZIONALI NAZIONALI, PRIMAUTÉ DEL DIRITTO EUROPEO SUL DIRITTO COSTITUZIONALE NAZIONALE E TEORIA DEI “CONTROLIMITI” DOPO LA COSTITUZIONE EUROPEA (MIUR, COFIN 2005)

Nell’abito della ricerca Miur, Cofin 2005 coordinata da Alessandro Pizzorusso (Università di Pisa) su “ La tutela dei diritti fondamentali tra ordinamenti nazionali e sovranazionali, nella prospettiva della Costituzione europea”.

Coordinata dalla prof.ssa Groppi.

Ricerca conclusa nel 2007.

 

LA GOVERNANCE IN EUROPA (PAR PROGETTI 2004)

Lo studio è volto ad approfondire le forme di policy making che stanno emergendo all’interno del dibattito europeo a fronte dell’incapacità degli strumenti tradizionali di risolvere i crescenti problemi di legittimità, partecipazione, trasparenza, apertura e coerenza. Il gruppo di ricerca intende investigare gli strumenti e i modelli di soft law e di legislazione-quadro che lasciano una maggiore flessibilità rispetto a quelli tradizionali, in particolare, i recenti modelli di governance delineati dal Consiglio europeo di Lisbona nel 2000 e dalla Commissione europea nel Libro Bianco sulla Governance del 2001. Parallelamente si procederà alla verifica della rispondenza a tali teorie dei modelli elaborati nei diversi paesi UE.

Gruppo di ricerca: Prof.ssa Laura Ammannati, Prof. Massimiliano Montini, Dott.ssa Mariachiara Alberton, Dott.ssa Fabiana Di Porto.

 

L’AUCTONIA DIVISA. LA TUTELA GIURIDICA DELLA MINORANZA ITALIANA IN ISTRIA, FIUME E DALMAZIA

La ricerca, dopo un inquadramento di carattere generale, esamina lo stato della tutela giuridica assicurata alla minoranza italiana di antico insediamento nei territori dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, mediante lo studio delle normative predisposte dai legislatori sloveno e croato nei principali ambiti della vita pubblica a garanzia della lingua minoritaria italiana e dei suoi parlanti. L’analisi comparata evidenzia che al grado di attenzione, talora anche elevato, formalmente previsto a livello sia costituzionale che legislativo, spesso non corrisponde sul piano operativo una protezione effettiva e realmente efficace, come dimostrano le sospensioni giudiziarie, i ritardi e le smentite, che frequentemente si registrano in occasione della applicazione delle misure di salvaguardia e valorizzazione della identità linguistica e culturale della comunità italiana.

Gruppo di ricerca: G. De Vergottini, V. Piergigli, L. Mezzetti, A. Benazzo, L. Melica, S. Mancini, E. Baccarini, C. Casonato, P. Romano, M. Mancini, E. Ferioli, M. De Ciuceis, M. Seppi, G. Poggeschi, G. Cevolin.

Enti finanziatori: Ministero degli Esteri e Ministero per i Beni e le Attività culturali, ai sensi della legge n. 72/2001.

I risultati della ricerca sono presentati nei giorni 2-3 dicembre 2005 a Gorizia (Palazzo della Provincia), a Parenzo ed a Pola ed sono raccolti nel volume L’auctonia divisa. La tutela giuridica della minoranza italiana in Istria, Fiume e Dalmazia, a cura di V. Piergigli, CEDAM, Padova, 2005